Ginocchia nodose di Anevay
Forse per il fatto che viveva in un ripostiglio buio Harry era sempre stato piccolo e mingherlino per la sua età. E lo sembrava ancora di più, perchè non aveva altro da indossare che i vestiti smessi di Dudley, e Dudley era circa quattro volte più grosso di lui. Harry aveva un viso sottile, ginocchia nodose, capelli neri e occhi verde chiaro. L'unica cosa che a Harry piaceva del proprio aspetto era una cicatrice molto sottile sulla fronte, che aveva la forma di una saetta.

[J.K. Rowling, "Harry Potter e la Pietra Filosofale" - Capitolo 2, pagina 23-24]


Una raccolta di brevi racconti sull'infanzia di Harry Potter, prima che la scintilla eroica lo facesse splendere nel cuore della comunità magica.
Categorie
Post-DH
Personaggi
Dudley Dursley, Harry Potter
Era
Altra Era (?-?)
Generi
Commedia
Lunghezza
Flash Fiction (260-1000), Oneshot (1000-?)
Pairing
Nessuno
Avvertimenti
Libri di Testo, Momento Mancante
Sfide
Nessuno
Serie genitore
Nessuno
Storie
2
Tipo serie
Chiusa

Spelling di Anevay

« Quell’ultimo ricordo » disse Piton. « Che cos’era? »
« Non lo so » rispose Harry, alzandosi esausto. Trovava sempre più difficile sbrogliare ricordi distinti dal groviglio di immagini e suoni che Piton continuava a richiamare. « Vuol dire quello in cui mio cugino cercava di farmi entrare in piedi nel water? »


[J.K. Rowling, “Harry Potter e l’Ordine della Fenice” – Capitolo 26, pagina 553] (1066 parole, pubblicata 18/08/09)
« Ha visto tutto quello che vedevo io? » chiese Harry, anche se non era sicuro di voler sentire la risposta.
« Delle immagini » rispose Piton, stringendo le labbra. « Di chi era il cane? »
« Di mia zia Marge » mormorò Harry, odiandolo.


[J.K. Rowling, “Harry Potter e l’Ordine della Fenice” – Capitolo 24, pagina 504] (908 parole, pubblicata 20/08/09)