James era sempre stato un bambino particolarmente deciso e, spesso, anche dispettoso: gli scherzi lo divertivano, ma lui aveva anche un'altra passione.
Qual è questa passione? vi starete chiedendo.
Beh, ve lo dico subito: raggirare la mamma.
E cosa ci vuole? Basta fare gli occhioni da cucciolo e dire che si fa il bravo! direte voi.
Eh, fosse così semplice! La mamma di James è troppo furba. Per un bambino che non ha la fortuna dalla sua, per lo meno.
Ma quel giorno, per la prima volta da quanto ricordava, ci riuscì.
Erano in cucina, lui, il fratello più piccolo Albus e sua madre Ginny, perchè volevano preparare una torta. O meglio, l'unica che la preparava era la donna, mentre i due figli facevano man bassa di biscotti, rischiando l'indigestine. Harry, invece, li osservava, non visto.
- Ora basta biscotti, datemi una mano! - disse la donna. - James, ho detto basta biscotti! - ripetè, vedendo che il primogenito continuava imperterrito, mentre Albus, di appena due anni, le si era subito avvicinato, felice di aiutare l'adorata mamma. Ma alla fine anche il più grande lo fece, seppur sbuffando sonoramente. (Sappiatelo, lo fece solo perche Ginny gli aveva tolto i biscotti!)
Poco tempo dopo, la torta era stata preparata e infornata.
- Bene, visto che avete fatto i barvi, adesso andiamo a fare tutto quello che volete. - disse Ginny, pulendosi le mani nel grembiule a fiori.
- Tutto tutto? - chiese James assottigliando lo sguardo.
- Certo, tutto tutto.
- Allora andiamo a mangiare tutti i biscotti!
Ginny lo guardò interdetta, poi fissò il marito che rideva reggendosi lo stomaco. Alzò un sopracciglio.
- Ti... ti ha fregata! - disse lui ridacchiando.
Eh, sì! L'aveva proprio fregata.
Ma ormai era tardi per tornare indietro e non le restò altro da fare se non dare i biscotti al figlio.

Note di fine capitolo

...Che dire?
Spero vi sia piaciuta!^^
Malika

Posta una recensione

Devi fare il login (registrati) per recensire.