Probabilmente avrebbe dovuto pensarci prima; o forse, avrebbe dovuto farlo meglio.
In un tripudio di colori e bisbigli aveva corso, abbandonando quell’area protetta, quel riquadro onorario. Minacciato da una nevrosi alterna, sospinto da sguardi sussurranti, da mani singhiozzanti era arrivato sin lì.
Era più luminosa di come la ricordava, forse anche più pulita.
“Non è Pozioni una materia tra le più affascinanti…”
Sbagliato, professore.”
Molte teste si voltarono a guardarlo, lo sfrattato Gaspard Shingleton borbottava rumorosamente.
Era la sua aula, e non avrebbe permesso che fossero udite al suo interno tali sciocchezze.
Ma oramai era solo un ritratto, probabilmente nessuno gli avrebbe dato retta.
Probabilmente.

Posta una recensione

Devi fare il login (registrati) per recensire.