C’è silenzio in casa.
Lui non si vede.
Guardo a destra. Poi a sinistra.
Nessuno in vista…
Allora attraverso il corridoio. Entro in salone. In punta di piedi mi dirigo all’attaccapanni.
Ci sono quasi…
È vicinissimo…
Sento un fruscio! Mi giro… Eccolo lì.
Mi guarda. Mi fissa. Tiene gli occhi piantati su di me. Ma non distoglierò lo sguardo. Non abbasserò gli occhi.
Abbasso la schiena, in posizione di difesa.
Vuoi attaccarmi? Sì, lo vedo dal tuo sguardo… Forza! Salta! Sono qui…
La mano va cauta alla bacchetta…
È questione di secondi, lo so…
Lo sento…

“Rooooooooon! Ancora non hai preso il giubbotto? Muoviti!”
“Ma Hermione, amore, sono nel pieno di una battaglia!”
“SBRIGATI!” gridò Hermione categorica. “Harry ci sta aspettando!”
Ron sbuffò e guardò il suo nemico.
Grattastinchi si leccava una zampa, innocentemente.
Ron scosse la testa, disgustato.
“Non finisce qui!” gli disse, puntandogli il dito contro.
Grattastinchi miagolò.
“Sì, sì, fai l’innocente… tanto io lo so che, sotto sotto, hai l’anima di un criminale!”
Lanciò al gatto un’occhiata di sufficienza, prese il giubbotto, e uscì.

Note di fine capitolo

So che è una stupidaggine, ma non ho resistito.
Avevo voglia di cambiare un po' genere, e qualche pomeriggio dopo Natale, si è creato tutto nella mia stramba testa: Ron vs Grattastinchi!! XD
Come potevo non scriverla?
Mi sono divertita tantissimo a scriverla, spero che piaccia anche a voi!

Posta una recensione

Devi fare il login (registrati) per recensire.