Recensioni Per Severus Piton
Devi fare il login (registrati) per recensire.
  • smeraldo
  • 25/06/11 - 04:30 pm
  • Sesto Anno

GUAR-DA-MI! ma che pensava la Rowling quando ha "ammazzato" Sev!un sentittissimo AVADA KEDAVRA per lei!

 



Risposta dell'Autore: Magari sarebbe bastato un "impedimenta" quando stava per scrivere questa scena, se ci fosse stato Harry le avrebbe fatto saltare la penna di mano col suo prediletto "Expelliarmus". Grazie del passaggio
  • mapina
  • 11/04/09 - 11:34 am
  • Sesto Anno

"Quindici anni, trascorsi in una continua, estenuante, espiazione quotidiana, pagata mostrando al mondo il freddo volto del suo cuore inquieto e sofferente". Non ho parole, hai realizzato una sintesi così intensa da rendere impossibile leggerla senza condividere quello che Piton prova.

Complimenti.
Mapina



Risposta dell'Autore: Grazie, questa è la storia delle sette a cui tengo maggiormente e il fatto che ti sia piaciuta tanto me la rende ancora più vicina.
Mi è piaciuta molto questa storia, lo trovo un missing moment perfetto e spero di poterne leggere tante altre ancora così.

Risposta dell'Autore: Grazie. Ho scritto tutta la serie delle discussioni tra Piton e Silente per ogni anno di Harry a Hogwarts, manca il settimo, che ho già finito ma devo rifinire:-) Spero di postarlo a breve. Grazie ancora del bel commento.
  • honey
  • 30/03/09 - 09:22 pm
  • Sesto Anno
Sai benissimo che la serie mi sta piacendo e sono in attesa dell'ultima storia che, sono certa, sarà bella al pari delle precedenti. In questa, però, ho trovato una malinconia più struggente, forse per la fine che si avvicina, forse perchù Piton si è reso conto dei cosa lo aspetta, non so definire bene il perchè, ma sale dalle parole come una nebbia leggera. E vela tutte le parole, anche quelle apparentemente pù rabbiose, almeno secondo me. Bravo. Honey

Risposta dell'Autore: Grazie dei complimenti. In effetti hai ragione, la storia è pervasa di malinconia, i protagonisti sanno che si sta perdendo più di qualcosa, anche se la rabbia di Piton è sempre presente e Silentesia molto distaccato dal tema della sua morte sono entrambi travolti dal destino e dal tempo che scorre via veloce.
Devi fare il login (registrati) per recensire.