CharlotteDoyle [Contatta]

Nome reale
Iscritto dal
22/05/04
Status
Amministratore
Beta-reader
No
Sito web
http://www.acciofanfiction.com

Per favore, per questioni riguardanti il Sito (problemi tecnici, domande, dubbi, eccetera) usate il form di questa pagina (oppure scrivete a acciofanfiction (at) gmail.com). Grazie!


Le fanfiction che ho pubblicato in ordine cronologico:


Dopo il Calice di Fuoco:


La nostra piccola Virginia Weasley - dicembre 2001
Sangue di drago - 2002
Harry Cenerentolo - 2002
Does Anyone Care? - luglio 2002
Cosa accadde veramente la notte del 31 ottobre 1981 - 2002
Just You Wait - 2002
La bellezza delle cose - gennaio-aprile 2003
Confessioni di una mente pericolosa - maggio 2003


Dopo L'Ordine della Fenice:


Tre secondi allo specchio - settembre 2003
La migliore amica o L'ultima guerra - 2003
Waiting Friday - giugno 2004
Il mago di Oz - maggio 2005


Dopo Il Principe Mezzosangue:


I Hope You're Happy - ottobre 2005
Una strana luce verde - dicembre 2005
La conversazione - 2006
Swing Time - maggio 2006
The Guilty Ones - gennaio 2007

Flash fiction e drabble non sono inclusi nella lista.

[Segnala]
 
Storie di CharlotteDoyle

The Guilty Ones di CharlotteDoyle

Hogwarts decide di dare un'altra possibilità a Draco. E a Narcissa. (Scritta per hp_ficexchange su LiveJournal). (11550 parole, pubblicata 07/03/07)

Theodore e Luna di CharlotteDoyle

Un piccolo drabble su questi due personaggi. (207 parole, pubblicata 23/07/06)
Missing moment dal sesto libro. Perché a volte Hermione ama solo crogiolarsi nel peggio. (824 parole, pubblicata 26/10/06)
Lei pure si era tirata su, e gli dava le spalle; rimaneva in silenzio, così, quando sembrava che da un momento all'altro avrebbe voluto singhiozzare, scoppiare a piangere magari, oppure urlargli di nuovo contro. (278 parole, pubblicata 21/07/06)

Swing Time di CharlotteDoyle

“E’ che non ne hai il coraggio,” disse Ginny. (...)

“Che cosa?” disse Hermione.

“Non ne hai il coraggio,” ripeté Ginny.

“Il coraggio di fare cosa?”

“Non hai il coraggio di baciarlo.” (10214 parole, pubblicata 06/06/06)

Alfred di CharlotteDoyle

Harry, Dudley, zia Petunia e zio Vernon a pranzo. (106 parole, pubblicata 01/06/06)

La conversazione di CharlotteDoyle

Alla luce delle ultime rivelazioni della Rowling sulla famiglia Black, non è detto che durante l'estate la nonna materna di Draco non si sia preoccupata di andare a visitare la sua famiglia a Malfoy Manor... (3729 parole, pubblicata 31/03/06)
“Può darsi che qui vicino abiti qualcuno che dà fastidio a Voldemort.”




Ron rabbrividì.




“Oppure che qui si nasconda qualcun altro che dà fastidio a Voldemort,” disse Hermione.

“Oppure che qui si trovi un qualche nascondiglio dei servi di Voldemort!” disse Harry.

“Oppure-“ cominciò Hermione.

“Oppure è qui per noi. Guardate, si sta muovendo,” disse Ron. (1891 parole, pubblicata 31/12/05)
Spero tu sia contenta, ora che stai scegliendo questo; spero ti dia felicità immensa; spero davvero tu l’ottenga, e che non finisca per pentirtene (…) Andromeda e Narcissa Black a confronto. (2079 parole, pubblicata 25/10/05)

Il Mago di Oz di CharlotteDoyle

“Lui non era mica tipo da musical. Non avrebbe mai viaggiato in una casa in balìa di un ciclone e non avrebbe di certo poi sussurrato a delle scarpette There’s no place like home, perché non ce l’aveva, una casa. Non le avrebbe neanche mai indossate, delle scarpette con i tacchi! Per quanto il grande potere delle scarpette potesse tentarlo…, ma- Ma per chi lo avevano preso?” (1677 parole, pubblicata 12/07/05)
Quali conseguenze per Ron dopo la battaglia al Dipartimento Misteri? (13394 parole, pubblicata 22/12/04)
Lily si racconta. (8244 parole, pubblicata 22/12/04)
Cinque Grifondoro e un grosso complotto Serpeverde... (31885 parole, pubblicata 20/12/04)

Harry Cenerentolo di CharlotteDoyle

Parodia di Cenerentola... (4903 parole, pubblicata 20/12/04)

Does Anyone Care? di CharlotteDoyle

"“Zabini, mi passi quel maledetto sale?”. Questa è una domanda che devo ripetere ogni santissimo giorno da quando sono qui a Hogwarts, almeno da quanto ricordi. Zabini alza la testa dal suo piatto, capovolge nuovamente il contenitore del sale e mi guarda. “Oh” dice. Sbuffo. " (2525 parole, pubblicata 20/12/04)