Magia [Contatta]

Nome reale
Rita
Iscritto dal
07/05/07
Status
Membro
Beta-reader
Sito web
amo leggere, e scrivere è il mio sogno segreto...
[Segnala]
 
Recensioni di Magia


per chi viaggia in direzione ostinata e contraria

col suo marchio speciale di speciale disperazione
e tra il vomito dei respinti muove gli ultimi passi
per consegnare alla morte una goccia di splendore
di umanità di verità

 


Prima intitolata "Harry Potter e l'ultima battaglia."

(71215 parole, pubblicata 18/06/06)
  • Magia
  • 28/01/08
  • Capitolo 12: Capitolo 12: Assassino
Ciao... molto piacere, io sono Magia.
Ehm, vorrei dirti tante cose, ma in una sola recensione diventa difficile...
Già, una sola recensione perchè ho letto il tuo nome in un commento che hai lasciato a London (scrittrice che amo molto), e la tua recensione mi è piaciuta e mi ha incuriosito...
Insomma, fatto sta... che ho iniziato a leggere questa tua fic, dal titolo così intrigante, e ti confesso che mi ha tenuta incollata allo schermo fino ad ora!
Sono una "scrittrice" anch'io (o almeno... ci provo!!) e so quanto faccia piacere ricevere 12 recensioni belle distinte, una per ogni capitolo.
Quindi ti chiedo scusa per questo unico passaggio, ma la smania di leggere un capitolo dopo l'altro, mi ha impedito di fermarmi a recensirne uno per uno.
Ok, come vedi mi sto facendo prendere la mano, e mi sa che nel frattempo ti ho fatto addormentare con tutte queste premesse... Ad ogni modo, quello che ci tengo a dirti, è che questa storia è davvero... davvero bella!
Ci tengo a farti i complimenti per l'originalità e la bravura nell'anticipare ed immaginare un settimo anno in modo così intenso e particolareggiato!
La tua bravura è degna di nota, anche perchè hai un modo di scrivere molto fluido e scorrevole, piacevole e coinvolgente.
Nel leggere tutti questi capitoli, mi sono emozionata molto, e credo che riuscire ad emozionare sia una caratteristica molto importante per uno scrittore.
Scusa, do per scontato che tu sia un ragazzo... non so perchè, ma immagino così (ad ogni modo, correggimi se sbaglio!) ^__^
Sono rimasta piacevolmente colpita dalla tua bravura nel descrivere in modo così preciso e particolareggiato le sensazioni di tutti i protagonisti della tua storia, non lasciando nulla al caso o dando tutto per scontato.
Dolcissimo, tenero, intenso, vero... nelle descrizioni dell'amore.
Avvincente ed emozionante nelle scene d'azione.
Riflessivo, introspettivo e poetico nel tuo raccontare i loro sentimenti e le loro emozioni.
In una parola: Bravo! Complimenti!
Adoro scrivere e ci metto tutta la mia buona volontà per esprimere quello che ho dentro, e mi sembra che anche tu faccia lo stesso... quindi faccio il tifo per te!
Questo sito è molto bello, ma un po' troppo 'burocratico' per i miei gusti...
Ma scrivo su altri siti.
Ok, scusa se mi sono dilungata un po' troppo... :-)
Vedo che impieghi parecchio tra l'uscita di un capitolo e l'altro...
A questo punto una sola preghiera/richiesta: aggiorna presto!!!!!
Tanti, tantissimi complimenti!
Ciao a presto (spero!)
Magia
  • Magia
  • 25/02/08
  • Capitolo 13: Capitolo 13: Pericolosi stravolgimenti
Ciao Macky lury!
Grazie per aver aggiornato!! Questo si può decisamente considerare un regalo (almeno per me!).
Bel capitolo... ma troppo breve per i miei gusti! E' finito maledettamente in fretta.... e poi, proprio sul più bello!
So che qualche capitolo fa chiedevi consigli a riguardo.... Beh, se ti può interessare il mio, sappi che i tuoi cap non sono mai lunghi abbastanza! :-)
Leggere la tua storia.... in effetti... mi fa venire fame!
Beh, fame intesa come curiosità, ovviamente! ;-)
Non me ne sazio mai... Ho reso l'idea?
Ah... che bello! Il nostro Harry si è finalmente accorto che sotto i vestiti di quella fantastica brunetta Grifondoro si nasconde una meravigliosa dea...
Grande colpo di scena, questo!
Oh... ti prego, ti prego, ti prego!! Non spegnere questo piccolo fuocherello.... Fa che divampi in un incredibile incendio!!
Perdonami, ma io sono una grande sostenitrice di Harry/Herm... li vedrei troppo bene, insieme!
Quindi inutile nasconderti che il mio cuore è letteralmente impazzito quando ho letto quest'ultimo pezzo....
"E' tra i meandri della tua camicetta, che mi sono perso..." Forte! Mi hai fatto davvero sorridere, ed emozionare!
Hai reso l'idea! ^^
Come sempre, d'altronde....
Non finirò mai di dire che la tua bravura è quasi imbarazzante.
B-r-a-v-o!!
Spero di cuore che il prossimo aggiornamento arrivi tra le zampette del primo gufo diretto ad Acciofanfiction!
.... Questa storia mi piace ogni momento di più!
A... presto, spero!!
Baci

Risposta dell'Autore: Per i complimenti ti ringrazio come sempre, fanno sempre piacere così come le critiche (anzi queste di più!). Per la lunghezza dei capitoli, provvederò a non tagliarli più sul più bello o almeno a non accorciarli troppo. Come ti ho già detto, la mia paura è che risultino troppo lunghi e l'eccessiva lunghezza possa costringere i possibili lettori a cambiare autore.. ma comunque ne prenderò atto e mi comporterò di conseguenza (ovvero aspettati capitoli infiniti e altri più brevi, per forza..). Per quanto riguarda gli ormoni del giovincello, beh, quelli come in ogni ragazzo non sono mai stabili come dovrebbero essere, ma in continuo tumulto. Che poi si siano rivolti sul corpo di Hermione questo è ancora inspiegabile, misterioso.. dopotutto Hermione è una bellezza inaccessibile dal momento che già occupata e per di più col suo migliore amico, e forse è proprio questo impedimento ad accrescere la sua carica ormonale. Fatto sta, che ora si è invischiato in un altro brutto affare visto che già ne aveva pochi.. ma questo si sa, ad Harry Potter non piace assolutamente vivere tranquillamente..
  • Magia
  • 14/11/08
  • Capitolo 14: Capitolo 14: Perché, PERCHÉ?
Ohhh...
Oh! Eccolo, finalmente! Il tuo capitolo, dopo tanta attesa, è arrivato!
Allora... voglio iniziare dalle prime sensazioni che ho provato leggendo queste righe: devo dire che sei riuscito (come sempre, del resto) a rendere l'atmosfera della storia davvero realistica.
Già, ancora una volta mi sono ritrovata dentro il racconto, quasi senza accorgermene, anche se ahimè, è durato troppo poco per i miei gusti.
Ad ogni modo, quello che mi ha colpita, è la sensazione di malessere che sta schiacciando Harry, che lo sta facendo sentire così isolato e solo, e che lo rende quasi 'immune' da ciò che lo circonda.
Immune da tutto... tranne che una persona!
La sensazione di solitudine che lo opprime è quasi palpabile e il fatto di dover sempre e comunque recitare il suo ruolo e la sua parte è quasi commovente.
Mi è piaciuta molto quella frase che hai scritto: "La vita che scorre accanto a lui, senza farne parte!"
Questa rende davvero bene l'idea! Complimenti...
Harry... così soffocato, così frustrato che sembra quasi aver bisogno di dover risalire a galla per tornare a respirare di nuovo...
Ohh! Come vorrei che fosse una castana dai capelli indomabili e dagli occhi da cerbiatta ad aiutarlo ad emergere!!
Spero sia davvero così!
Bellissima la parte finale...
Quando descrivi Harry che inizia a pensare ad Hermione, che la vede sotto una luce nuova, che è costretto a trattenere il cuore, temendo che gli voli via... ahh! Che meraviglia!
Sei proprio bravo, e scusami se non sono capace di non dirtelo! :-)
Mi unisco all'osservazione di Alektos sul fatto che forse i dialoghi rendono meglio quando dici chi formula le frasi, altrimenti rischi che si faccia un po' di confusione.
Ma, a parte questo...
MI HAI FATTO EMOZIONARE UN SACCO!
grazie, e....
BEN TORNATO!
:-D
un bacio, a presto, spero!
Magia
  • Magia
  • 17/01/09
  • Capitolo 15: Capitolo 15: Il solito sogno
Non posso crederci! Stavo per perdermi questo tuo aggiornamento....
E se non fosse stato per ... Tu sai cosa... forse sarebbe passato qualche ulteriore, inutile giorno, senza che io leggessi questo gioiello!
Ohh... che capitlo!
Senti, tu mi devi spiegare come fai?
Come fai? COME FAI a tirar fuori tutto questa intensità, tutta questa passione, tutta questa concentrazione di emozioni?
Ci chiedi critiche costruttive, suggerimenti, ma tu sei talmente bravo, incredibile.... cosa ti si può dire?!
Ho trovato questo nuovo Harry semplicemente devastante, tanto è la sua potenza e forza!
Mi piace, lo rappresenti benissimo!
e il sogno... Oh! sembrava di viverlo insieme a lui!
Tutto così perfetto!
Nell'aria rimane qualcosa di misterioso, irrisolto... c'è una grande attesa.
Tutto è in sospeso.... ed io non posso che dirti che attendo con ansia il nuovo capitolo!
Grazie per regalarci tante emozioni.
Grazie per essere così bravo a scrivere!
Tua ammiratrice per sempre!
magia/rita
  • Magia
  • 11/10/09
  • Capitolo 16: Capitolo 16: Caos calmo
Ciao, carissimo! :)
Sei unico, Macky Lury, io non trovo proprio altre parole per descriverti....

E non troverò mai scuse sufficienti per giustificare questo mio ritardo nel recensire (ancora una volta, ahimè), ma adesso che ho appagato la mia sete di lettura con questo tuo sublime capitolo, posso finalmente lasciarti due righe.

Come sempre devo iniziare con i miei complimenti più vivi, per questo tuo modo di scrivere così reale e intenso da sentire ogni riga sulla pelle.
Ogni immagine che descrivi si tramuta in modo così nitido nelle menti di noi lettori!
Credo che ad ogni capitolo la tua 'crescita' letteraria si noti e sia degna di essere sottolineata. Come ti ho già detto più volte è l'intensità e la forza che trasmetti che mi lascia quasi senza fiato.
Ho trovato questo capitolo molto forte e struggente, c'è una sensazione di continua sofferenza che traspare in ogni gesto che i tuoi personaggi compiono, come se riflettessero una lotta interiore.

Ti devo fare anche i complimenti perchè credo tu sia migliorato molto per quanto riguarda i dialoghi. Ricordo che all'inizio era meno chiaro capire chi parlava, mentre adesso sei riuscito a fare un ottimo lavoro.

Ottima anche la descrizione dei Malfoy... mi ha colpito tantissimo.
Così pure l'aria che descrivi all'interno della scuola, passando dai pensieri più bui e dilaniati dei Malfoy, appunto, alla spensieratezza (??) della scuola. Mi sono divertita un sacco nella scena della biblioteca, complimenti!

Visto che chiedi sempre sincerità ed eventuali osservazioni, mi permetto di dirti un'unica cosa, ed è che a volte rischi di far fare al lettore un po' di confusione, perchè non sempre si capisce a chi è riferito il paragrafo.
In questo capitolo hai dato voce a diversi personaggi, e rappresentato diversi scenari, ma non sempre uno era collegato all'altro, e io ho fatto un po' fatica a seguire il filo conduttore. Non so, magari in realtà volevi proprio ottenere questo risultato... e sono io a non averli colti nel giusto modo.
Ad esempio... Chi è l'ultimo personaggio che fa quelle riflessioni?

Comunque sia, il tuo modo di scrivere è semplicemente... sublime!
Così appassionato, forte, drammatico, divertente, scorrevole...
bravo!
E, ancora una volta, ti chiedo scusa per essere arrivata tanto tardi... ma non potevo mancare, nonostante la mia vita (ehmm... tu sai) sia una grande accozzaglia di casini e ritardi!!

Non vedo l'ora di leggere il nuovo capitolo, che attenderò con ansia...
e se per caso mi dovessi perdere l'aggiornamento (purtroppo il tempo per collegarmi diventa sempre meno...), ti prego di farmi segnali di fumo, o di mandarmi un piccione viaggiatore... o, meglio ancora, un bel gufo! ;)

Tua ammiratrice fedele,
con tutta la mia stima
Magia...

p.s. Complimenti per le poesie di Fabrizio.... mi hanno emozionata tantissimo!

Risposta dell'Autore:

Hola!!

Allora, passo subito al sodo: grazie come al solito per i complimenti, ma soprattutto per gli accorgimenti che mi hai fatto presente a metà recensione. La sequela di paragrafi con personaggi e situazioni diverse crea davvero così scompiglio? Non si capisce il filo conduttore che lega gli uni agli altri? Chi è l'ultimo protagonista?

Beh, a parte l'ultima osservazione, per il resto credo di aver centrato il bersaglio. La confusione è voluta, cercata, ideata ad hoc. Un sottile fil rouge attraversa ognuno dei paragrafi concatenandoli in un disegno generale. Hogwarts, il Ministero, il covo dei Mangiamorte, la strada e la sua gente sono le angolazioni più logiche da cui inquadrare e dipingere la realtà contingente della storia, i pensieri di personalità del tutto diverse tra loro poi forniscono le luci e ombre delle varie circostanze. I parallelismi sono logici, scontati: si capiranno ancora meglio nel prossimo capitolo che uscirà a breve. Comunque, da una parte c'è la forzata quotidianità del mondo adolescenziale studentesco, dall'altra l'ozio indotto della condizione dei Mangiamorte, con figure quali Harry e la sua combriccola da un lato e i Malfoy dall’altro a dare maggior spessore e verosimiglianza ai due opposti schieramenti, rafforzandone ed incentivandone il confronto e l’analisi dei particolari, in modo da palesare al meglio la separazione, dovuta alle incompatibili bandiere, e la vicinanza di pensieri e sensazioni per l‘indolenza statica delle loro azioni. Questo in primo piano, perché sullo sfondo si consuma, come al solito lontano da occhi indiscreti, l’inveterata, e raramente nei secoli sovvertita, diatriba tra il potere “legittimo” e il popolo “legittimante”, con il secondo a subire costantemente le conseguenze di provvedimenti alieni ai suoi effettivi bisogni. Anche qui i parallelismi non si sprecano di certo: il microcosmo ministeriale dei rappresentanti riflette alla perfezione il macrocosmo dei rappresentati, dall’irrazionale e febbricitante ansia di sopravvivenza alla sprovveduta presa di posizione con annessa imprudenza dell’azione che accomuna entrambi a discapito delle pareti d’oro e di ebano che li separano all’esterno, in un complesso scenario umano su cui incombe costante lo spettro di una nebbia foraggiata da oscuri propositi.

Pertanto ho mutato il mio metodo di scrittura: passare da un paragrafo all’altro è come passare con la telecamera da una stanza all’altra dello stesso appartamento in maniera vertiginosa e non per forza indolore, abbracciando con lo sguardo e il pensiero volti e situazioni di protagonisti diversi per condizione e storia ma che la comune ambientazione deve avvicinare col fine di creare il quadro d’insieme in cui tutti possano recitare la propria parte ed evolversi o sparire in una realtà parallela poi così non tanto distante dalla nostra attuale condizione storica.

Tutto quindi è descrizione, è fotografia, soprattutto i pensieri e le parole dei personaggi. Malfoy per Diagon Alley che spara sentenze sul corollario di casi umani che lo squadra da ogni angolo dell’angusta stradina, la gelosia, il rancore e il disgusto dei loro sguardi, i pensieri amari di Draco e degli altri Mangiamorte, l’indotta allegria di Hogwarts con le sue celate paure e quotidiane sofferenze, le preoccupazioni degli impiegati ministeriali e della gente comune, il semplice populino, che fatica anche a far la spesa e trascinarsi sotto il cielo plumbeo, il volo a rotta di collo delle missive degli Auror, lo sbatacchiare malfermo di una di esse contro i muri, le pareti di una gabbia che incombe nella mente di ognuno, incatenandoli alla litania di paure e timori sempre dominante in momenti del genere. Tutti, tutto è insieme, in tutto ci sono rimandi e allusioni, niente è detto tanto per dire o buttato là per caso.

Così è anche per l’ultimo personaggio. In un paragrafo precedente si trova un’indicazione, i compagni del Ministero non sanno come e dove spedirgli la missiva, l’allusione non è poi così tanto velata. Scoprilo, io non l’ho specificato apposta perché credevo fosse scontato, pensavo si capisse ma a quanto pare ho toppato. Provaci oppure aspetta il prossimo capitolo che chiarisce tutto in maniera molto più esplicita. Sta a te…

Con questo chiudo. Una semplice risposta è venuta un poema, non volevo annoiarti. Ma spiegarti queste cose credo sia farlo anche per gli altri, altrimenti non avrebbero alcun senso le recensioni e i commenti in risposta degli autori. Quindi ti ringrazio e ti auguro di risentirci a presto.

Grazie.

 

P.S. I complimenti vanno girati all’artefice, per molti morto, per me e sicuramente tanti altri semplicemente più vivo che mai nelle nostre coscienze. L’emozione che hai provato ce l’hai sempre avuta dentro e non aspettava altro che uscir fuori : grazie a lui che rende possibile questa nostra catarsi..