Recensioni Per Falling Down
Devi fare il login (registrati) per recensire.

Conosco la canzone, riconosco anche il tuo stile. Mi è piaciuto, non convinto, ma coinvolto. Perfetta la scelta dei termini, verosimile la sequenza e la reazione, palesemente umana e veritiera, ma poco convincente appunto l'espressione delle sofferenza patita. Ma forse mi sbaglio. Sul momento, durante uno schock, lo sbigottimento la fa da padrone nella prima fase, per poi lasciare il posto ad un dolore irrazionale e sanguigno, alla nostalgia, alla rabbia e infine ad una sofferenza ragionata, analitica, dettagliata. Forse questo scritto risale a questa prima fase quindi, quando ancora si rimane imballati innanzi al misfatto senza reazione, le braccia penzoloni, la mente ingolfata o addirittura deserta. Forse è così che andava inteso, o mi sbaglio ancora? Allora vienimi in aiuto..

Ciao



Risposta dell'Autore: Innanzitutto ti ringrazio per il commento :) L'idea che ho voluto esprimere con questa storia è quella di un dolore che ti crolla addosso all'improvviso, quando non te lo aspetti e non sai come fronteggiarlo - quindi non puoi fare altro che soccombere. È vero che mancano del tutto la nostalgia e la rabbia, ma mancano volutamente perché, come scrivi anche tu, secondo me tutto questo arriva dopo, quando hai avuto tempo di riflettere sull'accaduto. Sul momento per me c'è solo dolore e vuoto ed è quello che ho voluto esprimere. Ciao
Devi fare il login (registrati) per recensire.