Titoli - L
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z Altro
Storie

La neve danza sul cremisi di Natsu_94

È una one shot e parte da un punto ben definito della trama della saga, Draco era appena tornato ad Hogwarts e stava cercando di adempiere la missione assegnatagli dal signore oscuro, ovvero uccidere Silente. Nei suoi vari tentativi per sbaglio stava quasi uccidendo il capitano della squadra femminile dei Grifondoro, il biondo si trovava nella sala grande dopo che la ragazza si era ripresa e vedendola parlare con Harry si dirige nei bagni. E da qui parte la mia storia.

 

(703 parole, pubblicata 20/05/18)

Un lungo confronto finale tra Harry e Severus Piton, nel corso del quale l’odiato mago toglierà una a una tutte le sue maschere mostrandosi al ragazzo per l’uomo che realmente è.

(14407 parole, pubblicata 02/04/18)

La via del perdono di Ida59

Stava per scendere all’inferno: era quella la via per il perdono.

(8508 parole, pubblicata 17/02/18)

L'avvelenata di SendyMalfoy

Una lettera dal futuro per il giovane Draco Malfoy.

Consiglio la lettura preventiva di "Come i fiocchi di neve"

"Sei molto giovane, hai da poco compiuto sedici anni e sei solo un ragazzino troppo sicuro delle cose sbagliate, credi ancora sia tutto giusto, credi che gli ideali anacronistici che t'ha inculcato la tua famiglia siano quelli giusti, o forse non lo credi già quasi più?"

(1557 parole, pubblicata 26/02/18)

L’anima di un assassino di Ida59

Mentre immergi il tuo cupo sguardo nero in quello azzurro del padre che non hai mai avuto, tutto scorre in un lampo davanti ai tuoi occhi colmi di odio e disgusto per te stesso. Per quello che sei diventato. Un assassino.

(1680 parole, pubblicata 11/02/18)

Lumos di Althea

"Aveva ricevuto una lettera e una copia della gazzetta del profeta solo un paio di giorni prima, quando un gufo niente meno che di Hogwarts aveva bussato al vetro della sua finestra. Arya era rimasta per un tempo indefinito a fissare la foto in prima pagina rendendosi conto che quell’uomo, quello a cui tredici anni prima aveva promesso amore eterno, probabilmente non esisteva più"
sospesi tra un passato tormentato ed un futuro incerto, non resta ad Arya e Sirius che aggrapparsi saldamente al presente, affidandosi l'uno all'altra. La loro storia (ri)comincia da qui, da una lettera e da una foto in prima pagina sulla gazzetta del profeta, il resto lo scoprirete leggendo e ora... LUMOS!

(2431 parole, pubblicata 30/08/17)

Sirius Black deve fare i conti con i mostri del suo passato, la preoccupazione per il futuro e i tormenti del suo presente. 

A complicare le cose, la presenza di un giovane membro dell'Ordine della Fenice, che sembra tirare fuori tutto il peggio di Black. 

Dal II capitolo: "Sentii che stavo perdendo il controllo, e prima che potessi cercare di pensare lucidamente mi avventai su di lei. Ma invece di colpirla, mi ritrovai a premere con urgenza le mie labbra contro le sue. Non volevo pensare, non volevo ragionare. Volevo solo continuare a sentire quel corpo esile e sodo premuto contro il mio, affondare le mani in quella cascata di seta spettinata che erano i suoi capelli, sentire le sue labbra morbide schiudersi sulle mie".

 

 

(9398 parole, pubblicata 13/05/17)

L'incanto di Oishin di Emilia Zep

Angelina Johnson ed Einin Leaf sono amiche da sempre ma studiano in due scuole di magia diverse. Angelina a Hogwarts, Einin alla Morgaine Le Fay, una scuola che si rifà ad antiche tradizioni celtiche e druidiche. Il loro amico Teddy si è appena trasferito in una nuova città dove integrarsi sembra molto difficile mentre Fionnuala e Mary Jane, alle soglie del diploma, sono alle prese con il loro futuro.

Intanto Remus Lupin è da poco arrivato a Hogwarts, dove non tornava da quando era ragazzo, per ricoprire il ruolo di insegnate di Difesa contro le Arti Oscure, e il confronto con il suo passato si rivelerà tutt'altro che semplice.

Ma a movimentare, intersecare, sconvolgere i destini dei nostri eroi ed eroine interverranno diari misteriosi, ragazzi perseguitati dalla sorte, antiche profezie, leggendari poeti medievali, strani ometti dai cappelli bizzarri e chi più ne ha più ne metta!

(23435 parole, pubblicata 01/12/13)

L'ammiratore segreto di _fay90_

Siamo al quinto anno del trio d'oro.
Hermione ha la stranissima sensazione di essere seguita, Ginny le dice che molto probabilmente ha un ammiratore segreto.
Infatti una mattina la riccia riceve una lettera ed un peluche e la cosa continua per un intera settimana mandandola su tutte le furie.
Chi sarà mai il suo misterioso ammiratore segreto?

(650 parole, pubblicata 05/08/16)

Lamia di barry_doyle

"Lo sai perché la neve è bianca? Perché non ricorda più il suo vero colore"


Ascesa e caduta di Tom Orvoloson Riddle.
Perché ogni medaglia ha il suo risvolto e ci sono storie,cattive storie, che meritano di essere raccontate.

Ricordo soprattutto i silenzi. Dei silenzi gelidi come neve, a penetrare il tempo e renderlo fitto e nello stesso momento lieve, lungo il laccio immaginario a legare due sguardi fissi, del tutto diversi, in quel loro agganciarsi nell’altro.

 

(41507 parole, pubblicata 02/07/15)

Love, Lily di GiseleDiCaprio

Lily e Scorpius si conoscono grazie ad Albus durante le vacanze estive e in poco tempo diventano amici.
Si scambiano lettere, biglietti su tutto ciò che fanno.
Attraversando le prime cotte, litigate la loro amicizia attraverserà forti sbalzi restando sempre solida e sincera, fin quando Scorpius non sembra fare per davvero sul serio con una ragazza e Lily si accorge di essere terribilmente gelosa.

(1312 parole, pubblicata 24/07/15)

Harry e Draco, Auror professionisti, sono costretti a cooperare in una delicata missione che porterà sentimenti repressi per anni ad uscire allo scoperto in modo improvviso ed inaspettato.

Riusciranno i due a trovare un punto di equilibro o verranno sopraffatti dalle loro stesse emozioni?

Cosa si nasconde realmente dietro l’alone di mistero che avvolge “La casa delle bambole”?

Beh, non resta che scoprirlo.

(3288 parole, pubblicata 13/05/15)

Primo settembre, Londra, stazione di King's Cross, binario nove e tre quarti.
Come sempre, anche in quel giorno, la vita dava dimostrazione della sua crudele indifferenza allo scorrere del tempo e alle persone che erano state strappate via dal giardino del mondo.
Il sole continuava a sorgere, il vento a soffiare forte, la pioggia a cadere incessante, mentre a soli pochi mesi di distanza si era consumata la tragedia della Seconda Guerra Magica.
Il dolore avviluppava nelle sue spire scure le anime scucite dei superstiti, mentre i cuori sanguinavano per le ferite inferte dalle perdite subite.
Eppure eccoli lì, riuniti sul binario che aveva sancito il loro ingresso nel mondo degli adulti, gli studenti che avevano combattuto quell'ultima battaglia, pronti a concludere il percorso iniziato insieme anni prima, inconsapevoli della nuova minaccia che si profilava all'orizzonte.

(2108 parole, pubblicata 09/02/15)

Vi è mai capitato di requisire a un vostro alunno una vecchia pergamena e scoprire che può rispondere a tutti i vostri messaggi? Oppure, cercando per caso in soffitta, di scoprire che i vostri genitori erano dei combinaguai senza scrupoli? No? Però sicuramente vi sarete imbattuti nella "Pergamena di riserva che Harry Potter si porta in giro di notte" nel terzo libro della saga. Quando la trova, il P. Piton, però, non la dà al professor Lupin, ma la tiene con sè. Cosa potrà mai accadere tra un ignaro Severus Piton e i suoi ex compagni di scuola, gli esilaranti Malandrini?

(2818 parole, pubblicata 22/12/14)

Dal primo capitolo:


Jeanette Reynolds sospirò guardando l'enorme orologio che stava appeso alla parete della Biblioteca, con un movimento fluido liberò i lunghi capelli castano dorati, fino a quel momento trattenuti dalla bacchetta, e li mosse più volte, cercando di separare gli eventuali nodi che si erano andati formando durante il lungo corso della sua sessione di studi. Diventare Medimaga si stava dimostrando molto più duro di quanto prospettato, ma la sua passione era aiutare la gente, e quindi, per nulla al mondo avrebbe mollato. La sessione di esami si stava avvicinando, e ovviamente Jeanette si era rinchiusa in biblioteca e aveva quasi completamente dimenticato amici e famigliari. Si tolse gli occhiali e li poggiò sopra il librone aperto, massaggiandosi poi le tempie e cercando di rillasare gli occhi nocciola, ormai stanchi per il troppo studio. Sospirò ancora. Era in ritardo, per l'ennesima volta, al compleanno di sua cugina Maggie e queta volta, ne era quasi completamente sicura, Maggie non gliel'avrebbe fatta passare liscia tanto facilmente. Era dicembre, la neve era caduta pesantemente nei giorni precedenti e l'aria fredda la costrinse a indossare il cappello di lana che tanto odiava, mentre si dirigeva verso quella che si sarebbe dimostrata -anche se ancora non lo sapeva -la notte più importante della sua vita. 

(592 parole, pubblicata 13/09/14)