Pairing: McGranitt/Silente
Storie
Minerva McGranitt è stata ferita e portata al San Mungo cercando d'impedire che gli Auror portassero via Hagrid. Albus Silente è ancora latitante dopo essere scomparso da Hogwarts, vorrebbe raggiungerla ma non sa come. E la tragedia del Ministero sta per abbattersi su tutto l'Ordine della Fenice. (2303 parole, pubblicata 27/02/13)

Past&Present di Rowena

I tempi cambiano, gli studenti distratti rimangono. Lo sa bene Minerva McGranitt, anche se ora che si trova dall’altra parte della classe tende a dimenticare i suoi quindici anni. Minerva è sempre stata, per tutti e forse anche per se stessa, una severa insegnante e direttrice di Casa, sempre ligia al suo dovere; perciò è normale che pretenda lo stesso dai suoi studenti. Ma qualcuno è sempre pronto a ricordarle il passato… (3770 parole, pubblicata 05/01/08)
Eh sì, Minerva McGranitt e Albus Silente erano due affiatati compagni. Ma è risaputo che ad Hogwarts certe cose rimangono difficilmente segrete, dunque la loro relazione illecita (e poco professionale) era da parecchi annetti il segreto di Pulcinella di tutto il maestoso istituto magico. Infatti c’era già un gran vociferare attorno al loro presunto anniversario. (7440 parole, pubblicata 07/09/07)
Storia scritta per la sfida “Viaggi Magici”. Mezzo: Scopa Volante; Etichetta: Andata + Ritorno. Il primo di tanti voli sopra un nuvoloso paesaggio autunnale e una delicata missione da portare a termine... Chi meglio di Albus e Minerva potrebbe occuparsene? (4384 parole, pubblicata 08/08/07)

Do ut des di Slytherin Nikla

« Smetterai mai di fingerti una statua, professoressa McGranitt? » La domanda, posta a bruciapelo e senza attendersi risposte, cadde nel silenzio. « Stiamo parlando dell’uomo che ti guardo amare da decenni, per Merlino! Puoi permettere a te stessa, per una volta, di essere spaventata? » (2289 parole, pubblicata 29/06/07)
« Dovresti dirglielo, Minerva. Ha il diritto di sapere quel che provi ».
Guardai Augusta come se fosse completamente pazza. E in effetti, in quel momento pensai proprio che lo fosse. (2105 parole, pubblicata 21/06/07)