Avvertimenti: Momento Mancante
Altri risultati: 21 Serie
Storie

Unexpected Journals di Natsu_94

Ci troviamo negli anni prima delle vicende di Harry Potter. Quando ancora i malandrini non erano nati. Ci troviamo in una Hogwarts dei primi anni '50 e un giovane ragazzo di nome Mike Winter si imbatte in una  misteriosa Corvonero, il loro incontro farà finire Mike in una  ricerca tanto antica quanto strana. Il protagonista sarà alle prese con il ritrovamento di alcuni diari, dei fondatori, tutti questi scritti porteranno alla luce  la storia e la nascita della scuola. Molti misteri verranno svelati, in particolare su come tutto ha avuto inizio.

(9984 parole, pubblicata 30/06/18)

The Darkest Night di amaecilm

Prima Guerra Magica: James e Lily sono costretti a nascondersi per proteggere il piccolo Harry da Voldemort e dai Mangiamorte.
Ma non sono gli unici a nascondersi.
In Finlandia, Azzurra Helena Fitzroy, l’unica persona che sia mai riuscita a conquistare il cuore di Sirius Black, è costretta a nascondersi e vivere in solitudine per proteggere un segreto più grande di lei.
Tra incomprensioni e litigi, amori impossibili e amicizie fraterne, seguiremo la storia del Bambino che è sopravvissuto e parallelamente vi racconterò la difficile, ma intensa storia d’amore di Azzurra Fitzroy e Sirius Black.

 

 

(2798 parole, pubblicata 30/09/18)

Le maschere di Severus Piton di Ida59

Un lungo confronto finale tra Harry e Severus Piton, nel corso del quale l’odiato mago toglierà una a una tutte le sue maschere mostrandosi al ragazzo per l’uomo che realmente è.

(14407 parole, pubblicata 02/04/18)

Alcuni momenti salienti della triste esistenza di Severus Piton, quando la sua vita ha subito dei particolari mutamenti.

(3868 parole, pubblicata 15/03/18)

Dodici anni di 7vite

Sirius Black, accusato di un crimine mai commesso, è costretto a scontare la sua pena nella prigione di Azkaban.
Sirius tenterà inizialmente di farla finita stuzzicando un Dissennatore, ma riceverà la visita dei fantasmi di James e Lily che lo incoraggeranno a non darsi per vinto. Seguendo il loro consiglio di "mantenersi lucido" Sirius deciderà di scrivere un diario in cui racconterà tutto della sua vita: dai problemi legati alla sua infanzia con l'insopportabile famiglia Black alle amicizie speciali strette ad Hogwarts, sino ad arrivare al giorno in cui finalmente evaderà dalla prigione di massima sicurezza.

(3719 parole, pubblicata 18/02/18)

L’anima di un assassino di Ida59

Mentre immergi il tuo cupo sguardo nero in quello azzurro del padre che non hai mai avuto, tutto scorre in un lampo davanti ai tuoi occhi colmi di odio e disgusto per te stesso. Per quello che sei diventato. Un assassino.

(1680 parole, pubblicata 11/02/18)

Bellatrix e Voldemort. Le origini dell'erede son più oscure che romantiche, non credete?

(1302 parole, pubblicata 12/06/17)

Sirius Black deve fare i conti con i mostri del suo passato, la preoccupazione per il futuro e i tormenti del suo presente. 

A complicare le cose, la presenza di un giovane membro dell'Ordine della Fenice, che sembra tirare fuori tutto il peggio di Black. 

Dal II capitolo: "Sentii che stavo perdendo il controllo, e prima che potessi cercare di pensare lucidamente mi avventai su di lei. Ma invece di colpirla, mi ritrovai a premere con urgenza le mie labbra contro le sue. Non volevo pensare, non volevo ragionare. Volevo solo continuare a sentire quel corpo esile e sodo premuto contro il mio, affondare le mani in quella cascata di seta spettinata che erano i suoi capelli, sentire le sue labbra morbide schiudersi sulle mie".

 

 

(9398 parole, pubblicata 13/05/17)

Fine di un incubo di Hinny109

Voldemort è stato sconfitto. La guerra è finita ed il Trio Magico è costretto a tornare ad Hogwarts per dare i M.A.G.O. e concludere la propria istruzione.

Tra lezioni, Quidditch, cuori persi e famiglie spezzate, come se la caveranno i nostri eroi?

 

(410 parole, pubblicata 21/11/16)

Eros e Thanatos di honey

Charlie arrivò alla soglia della sala riunioni della riserva quando il sole iniziava appena a fare capolino fra i rami. Non era certo di aver fatto bene a tornare al lavoro lasciando la famiglia alle prese con i problemi. Erano passati un paio di giorni dalla presa di potere di Colui – Che – Non – Può – Essere – Nominato e Remus, Kingsley ed i suoi genitori lo avevano praticamente costretto a tornare in Romania al suo lavoro ufficiale nella riserva ed a quello ufficioso di anima della resistenza al Signore Oscuro.

(28265 parole, pubblicata 18/10/08)

“Remus scrutò con disappunto il contenuto dell'armadio: quella sera avrebbe svolto il turno di guardia per l'Ordine della Fenice in compagnia di Ninfadora Tonks, motivo per cui non stava semplicemente frugando alla cieca all'interno del mobile.”
Seconda classificata al contest 'I mille volti dell'insicurezza' di Rosmary

(1724 parole, pubblicata 05/09/16)

The wrong eyes di Adhara

Un Sirius incastrato tra il passato e il presente in modo talmente irreparabile da arrivare a confondere le due realtà... Uno sguardo nella sua mente confusa eppure nitida in ogni ricordo 

(368 parole, pubblicata 26/08/16)

Papillon di Adhara

Neville ha smesso di essere un ragazzo goffo da ormai molti anni, ma in una particolare situazione della sua vita non può non uscire di nuovo il Grifondoro insicuro e goffo in cui ognuno di noi si è rivisto almeno una volta... un Neville adulto, ma sempre il nostro Neville! 

(1338 parole, pubblicata 15/08/16)

Autolycus in Limbro di barry_doyle

Fanfiction partecipante al contest di SteviaCookies e Mary Black su EFP: "L'equilibrio delle macerie".


“E la morte?”
“Ancora, Tom?”
“Ancora.”
A separarci c'è un muro più spesso del tempo, ma meno visibile, eppure lo evito come se il suo tocco potesse davvero sfiorarmi.
Niente può più farlo, ormai.

(25088 parole, pubblicata 05/08/16)

Lamia di barry_doyle

"Lo sai perché la neve è bianca? Perché non ricorda più il suo vero colore"


Ascesa e caduta di Tom Orvoloson Riddle.
Perché ogni medaglia ha il suo risvolto e ci sono storie,cattive storie, che meritano di essere raccontate.

Ricordo soprattutto i silenzi. Dei silenzi gelidi come neve, a penetrare il tempo e renderlo fitto e nello stesso momento lieve, lungo il laccio immaginario a legare due sguardi fissi, del tutto diversi, in quel loro agganciarsi nell’altro.

 

(41507 parole, pubblicata 02/07/15)