Generi: Triste
Altri risultati: 9 Serie
Storie

Notte di Carnevale di Changing

Draco e Astoria sono amici sin dall'infanzia, ma il loro rapporto è destinato a interrompersi quando il bambino dovrà intraprendere gli studi alla scuola di Hogwarts.
Qualche anno dopo il giovane Malfoy  parte per una missione a Notting Hill insieme ai Mangiamorte, dove si celebra una festa in cui i Babbani vanno in giro mascheati e lì fa la conoscenza di una misteriosa ragazza...
PRIMA CLASSIFICATA al contest "Maschere ad Hogwarts" di sole:)

(3439 parole, pubblicata 14/11/12)

Bugiardo di pingui79

"A me spetta soltanto lasciare la vita e passare oltre. A te spetterà il coraggio di vivere, ancora una volta." Qualche riflessione di Albus Silente, dopo aver rivelato a Severus che Harry deve morire.

(706 parole, pubblicata 03/02/13)


Eileen sta cucinando tranquillamente, ha settantanni ormai, e non vede suo figlio da sei.
Poi arriva qualcuno e bussa alla sua porta.

(813 parole, pubblicata 02/01/13)

Notte di pingui79

Nero è il mio colore, nero come e più del mio abito che mi avvolge, impenetrabile armatura con cui nascondo il mio vero io al mondo intero, ma non a me stesso. Nero come e più di questa notte senza stelle né luna, buia e profonda, grondante d’angoscia e colma di solitudine. I pensieri di Severus Piton, durante la sua prima notte da Preside Mangiamorte, sulle note della canzone "Notte" tratta dalla Divina Commedia Opera.

(958 parole, pubblicata 03/06/12)

Un istante di eternità di Ida59

Occhi nocciola, felici, che incontrano i miei in un istante d’eternità…

(298 parole, pubblicata 20/05/12)

Behind blue eyes di Rowena

Avrebbe potuto fingere d’inciampare e farle cadere lo strumento di Divinazione dalle mani, avrebbe potuto stordirla con un rapido movimento della bacchetta e convincerla, al suo risveglio, che fosse svenuta… Remus invece scelse la fuga, com’era abituato a fare da sempre. Non poteva permettere che quella donna vedesse la sua tristezza, quella che era abituato a nascondere con cura, che notasse quanto fossero vuoti i suoi sogni, o quanto fosse solo. (2616 parole, pubblicata 25/03/12)

Dark love di Sofy

Un incontro-scontro dra due amanti dopo molti anni; Silente, Grindelwald e la battaglia per la prima guerra magica.

(887 parole, pubblicata 14/12/11)

Futili poesie di sophie

E' un momento di vita quotidiana, subito dopo la guerra. Durante un pranzo tutti insieme alla Tana, Ginny osserva Hermione e Harry che apparecchiano la tavola. 
[Double drabble - 200 parole]

(194 parole, pubblicata 03/11/11)

Bee Girl di PotionFang

Momento introspettivo di Hermione narrato in terza persona

(401 parole, pubblicata 22/10/11)

Severus Piton si perde di nuovo in quegli occhi.

(589 parole, pubblicata 08/10/11)

Come back to me di Lyrael

 

Sarebbe bello se si potessero cambiare le cose solo scrivendo. Sarebbe magico.

(1956 parole, pubblicata 09/09/11)

Ricordi di Lucinda Hans

Si alzò e percorse l'ufficio a lunghi passi per due, tre, cinque volte, la testa turbinante di ricordi e congetture, finchè non si fermò davanti ad una credenza e aprì le ante per estrarne il Pensatoio. [...] Si chinò sul bacile fino ad immergervi il viso, e subito venne catapultato nel ricordo.

(797 parole, pubblicata 23/08/11)

Ridatemi la mia Vita di Echoes_

La guerra è vista da Hermione come qualcosa di stravolgente: qualcosa che l'ha resa, una volta per tutte, altra da com'era e che, inevitabilmente, continuerà ad influenzarla per il resto della sua vita.

Tuttavia, come è risaputo, la disperazione non è la soluzione adatta a risolvere i problemi, perché li aumenta è basta: è la speranza, invece, ciò che li risolve. Perchè d'altronde "la felicità si può trovare anche negli attimi più tenebrosi, se solo uno si ricorda di accendere la luce".

(912 parole, pubblicata 03/08/11)

La luce nell'ombra di sophie

Questa storia racconta una ipotetica prigionia di Hermione a casa Malfoy, se non fosse riuscita a scappare con Harry e Ron nel settimo libro. Ho inserito l'avvertimento OOC, ma ho cercato di far rimanere i personaggi il più attinenti possibile a quelli originali.
"[...]Basta davvero una piccola crepa a far crollare tutto?
Improvvisamente quel muro che avevo sempre immaginato tra i nostri mondi non mi sembrava più tanto insormontabile. Ormai vivevamo in un mondo semplicistico dove esistevano solo il bene e il male, il bianco e il nero. Ma non c’è solo questo. Da quella piccola crepa mi resi conto che al di là del muro, non ci vuole poi tanto a far filtrare un po’ di luce e che forse non tutti l’hanno scelta, quella oscurità[...]"

(1826 parole, pubblicata 01/08/11)

La sua ultima notte da uomo libero ...

(1157 parole, pubblicata 09/08/11)