Rose Weasley
Altri risultati: 1 Serie
Storie

L'ardente passionalità di Scorpius Malfoy e l'intrigante freddezza di William Nott. Rose Granger Weasley era ben conscia di provare attrazione per entrambi, ma non si era resa ancora conto di essere innamorata di uno di loro. 

***

"- E glielo chiedi pure, Albus? Non sai che la principessa non va mai dove non va il principe? 

Era stato Malfoy a parlare, il sarcasmo pungente nella voce. Rose divenne rossa dalla rabbia, ma non ebbe il tempo di replicare. 

- La principessa sa che non deve buttarsi tra le fauci del lupo. 

Rose si girò a guardare William, sorpresa dalle sue parole e dal suo sguardo, rabbioso come non l'aveva mai visto."

***

"Con quel bacio aveva dichiarato a William Nott guerra, una guerra che avrebbe consumato entrambi fino a quando uno dei due non avesse ottenuto il premio tanto ambito. 

Malfoy non aveva dubbi: la ragazza sarebbe stata sua, sua soltanto."

(778 parole, pubblicata 15/08/19)

Vivere nell'ombra dei genitori è sicuramente difficile, ma nuove avventure aspettano la next generation!

(564 parole, pubblicata 22/03/14)

Orfani, ecco coa sono. Tra le due famiglie non è mai scorso buon sangue.

Cresciuti da persone che non gli hanno mai detto la verità.

I due ragazzi si ritroveranno legati da qualcosa di grande.

Una fuga, segreti e i solstizi saranno le chiavi per combattere un nemico che potrebbe rivelarsi letale.

(2957 parole, pubblicata 19/01/13)

Quando sei una ragazza giovane, disorientata, che senso può avere il matrimonio? Quando ami una persona, ogni promessa è debito? Una romantica vicenda d'amore tra Scorpius e Rose...

(1117 parole, pubblicata 22/03/14)
Albus Severus Potter è sempre stato considerato in famiglia un bravo ragazzo, timido, tranquillo ed introverso. In realtà, nel corso dei suoi sette anni ad Hogwarts egli ha dato prova di essere altrettanto soggetto ai vizi dell'uomo, sperimentandoli tutti e sette nei confronti di un certo biondo scorpione ... (13435 parole, pubblicata 08/03/11)

Iene, gnomi e paranoie di vannagio

Scorpius non sapeva dove metterle per davvero, le dannate mani.
Rose era seduta al suo fianco, più bella e luminosa che mai, e lui aveva il terrore che un semplice contatto innocente, come un bacio sulla guancia o una carezza di troppo, venisse frainteso dai familiari della sua ragazza e che finisse per aizzarli definitivamente contro di lui. Perciò se ne stava seduto al suo posto, rigido e impettito, la testa infossata nelle spalle, a guardarsi intorno come uno gnomo braccato su più fronti.

(1443 parole, pubblicata 09/01/12)

La mia rosa è Rose di Mrs Weasley

Non sono brava a sintetizzare le storie, ma ci provo.
Rose Weasley è figlia di Ronald Weasley e Hermione Granger, nipote da parte di padre di Harry Potter e Ginevra Weasley. Ma nonostante i nomi importanti a cui viene associata, Rose è una ragazza ribelle, testarda, caparbia, che non accetta i suggerimenti e fa tutto ciò che gli dicono di non fare. Una "comune" adolescente. Che dovrà affrontare grosse conseguenze, sfidando la famiglia e le tradizioni dei maghi.
Sola contro tutti.

(2122 parole, pubblicata 19/07/11)

La gatta volante di Rowena

Scorpius Malfoy si è inimicato la persona sbagliata, l'ormai vecchissimo ma sempre più che fastidioso custode Gazza. Per un incantesimo andato male rischia di non poter attraversare un corridoio senza subire un agguato o una perquisizione, e non sa davvero come risolvere la situazione, quando un'amica gli consiglia una soluzione: un Incantesimo di Memoria. Gazza non può punirlo per una cosa che non si ricorda, no? Ma forse c'è un modo più semplice per tirarsi fuori dai guai, con un piccolo aiuto inaspettato... (4724 parole, pubblicata 16/02/11)
Due gemelli maghi, Babbani di nascita, vengono trasportati indietro nel tempo dal 2148 al 2017 per un incidente magico.
Sarà la loro presenza a rivelare un'antica maledizione che dai tempi delle leggende greche ricade, una volta per ogni generazione, sui maghi nati lo stesso giorno dalla stessa madre.
Riusciranno Albus Potter, Rose Weasley, Fred Weasley junior e Francisca Prieto a risolvere il mistero di Jake e Tommy?
(2825 parole, pubblicata 25/09/10)
Con I Doni della Morte la saga è terminata... il mondo di Hogwarts, però, continua ad esistere.
Per questo ho desiderato ripartire dall'Epilogo per raccontarvi ciò che potrebbe accadere dopo... perchè, d'altronde, ciò che JKR ci ha lasciato non è una fine, bensì un nuovo inizio, nuovi personaggi e, sicuramente, nuove avventure: dopo ogni guerra, la vita continua.
Perciò, a tutti quelli che sono dispiaciuti dopo la fine della saga, e vorrebbero continuare a leggere del mondo di Hogwarts, vorrei regalare questa longfic senza pretese, per raccontarvi, dal mio punto di vista, le avventure hogwartsiane di Al, James, Rose, Scorpius, Teddy, Victoire e tutti gli altri ragazzi della Next - Gen!
(81643 parole, pubblicata 11/10/07)

Puffola Pigmea di Nasreen

Questa è una fanfiction un po' diversa da tutte quelle che ho scritte fino ad ora. Ho provato a giocare un po' con un nuovo stile. La mia Beta dice che ci sono riuscita, non lo so. Spero ma attendo il vostro giudizio.

La morte è una cosa difficile da accettare, forse più difficile che viverla. Forse. Noi, ovviamente questo non possiamo saperlo. Tutto quello che ci resta da fare è sperare e continuare ad avere freddo.

(1438 parole, pubblicata 30/05/10)

Trappola Babbana di Annaf85

Ron si svegliò nel cuore della notte: Rose stava piangendo così forte da svegliare tutti i Weasley nel raggio di un centinaio di chilometri. O quasi.
Sembrava che i suoi polmoni non esigessero per nulla aria, da tanto strillava e sbraitava. Ron si alzò a fatica dal letto, prese la bacchetta poggiata sul comodino e l’accese.[...]
(685 parole, pubblicata 15/01/10)

Piacevoli compromessi di TittiGranger

Rose Weasley uscì dallo spogliatoio dello stadio, guardandosi intorno furtivamente.

Era quasi il tramonto e si pentì di non essersi portata dietro una maglia più pesante.

- Puoi uscire, non c’è nessuno - disse Rose, passandosi una mano tra i capelli nel tentativo di riordinarli, mentre a passo svelto si dirigeva verso il castello.

Dietro di lei, un ragazzo snello e dai biondi capelli, si richiuse la porta alle spalle e la seguì.

Contrariamente alla ragazza, se la stava prendendo con comodo: con le mani in tasca e un’espressione assolutamente rilassata, camminava tranquillamente, incurante del ritardo in cui si erano inevitabilmente ritrovati. (3511 parole, pubblicata 17/12/09)

Cousins' Treaty di Annaf85

[...]«Facciamo un patto», iniziò dopo un po’ di tempo la ragazzina. «Se io ti insegno a nuotare, tu quest’inverno mi insegni a pattinare».[...] (1399 parole, pubblicata 01/09/09)
Il programma prevedeva una giornata di relax casalingo con la festeggiata servita e riverita come un pashà al femminile, ma imprevisti improrogabili dell’ultimo minuto avevano costretto il signor Weasley a recarsi a lavoro. Ron aveva lasciato il letto imprecando come poche altre volte sua moglie lo aveva sentito fare. Il capo del Dipartimento Auror era stato avvertito da un paio di settimane che quel giorno l’Auror Weasley sarebbe rimasto a casa, però aveva avuto necessariamente bisogno di lui. Miseriaccia!
Così Hermione si era ritrovata sola con due volenterosi ed eccitati bambini. (2890 parole, pubblicata 28/07/09)