Altri risultati: 12 Serie
Storie

Battiti racchiusi in antri che espletano essenze; la forma delle cose si crea in base alla missione destinata. Il mio problema è sempre stato quello di detestare gli Eroi; aprire un libro e avere la consapevolezza che, la mia persona, si sarebbe scontrata contro un agglomerato di perfezione idilliaca creata dalle speranze dell’uomo. Perché ricercare una perfezione stereotipata quando, nella nostra imperfezione, potremmo tessere quelle particelle che, solo noi, siamo in grado di creare? La gente riflette spesso sulla perfezione e poco sull’unicità.

(705 parole, pubblicata 22/04/14)

Rosso Fuoco di Elisss394

Il suo profumo, i suoi capelli. "Ecco!" pensò Harry "Proprio quello che non doveva succedere!"

(188 parole, pubblicata 06/03/14)

Se avessi saputo... di Ginny88

Mi hai lasciato solo Sirius e non posso fare altro che piangere

(745 parole, pubblicata 28/07/13)

Tutti conosciamo le avventure che Harry Potter ha vissuto durante in suo primo anno ad Hogwarts. Quello che è rimasto nascosto è che, nello stesso anno, anche una Serpeverde del quinto anno, diventata inaspettatamente Prefetto, ne ha viste di tutti i colori; goffe figuracce, gatti impertinenti e punizioni con la McGranitt. A coronare il tutto, una non proprio segreta cotta per un professore. Qual'é il migliore incantesimo per riuscire a sopravvivere?

(823 parole, pubblicata 28/12/12)

"Qualcosa cominciò a cambiare: il ritmo della musica divenne più serrato, e con essi i passi del danzatore davanti a loro; il ragazzo si muoveva leggero, saltando e facendo piroette quasi come se stesse volando...."

(3638 parole, pubblicata 05/06/12)

Pensieri ad alta voce di Jojo

"Mentre l’intera scuola si dava alla pazza gioia, due giovani Grifondoro se ne stavano seduti in disparte, le espressioni malinconiche, a guardarsi le scarpe e a riflettere sul senso della vita."

(435 parole, pubblicata 25/04/12)

Due amanti, inebriati dall'attesa snervante della morte, sono certi sopra ogni cosa che, quando il loro triste momento giungerà, si aspetteranno anche dopo, oltre la vita, qualsiasi cosa ci sia al di là. Qualsiasi cosa, fosse anche solo luce.

(114 parole, pubblicata 05/05/12)

Sbatté gli occhi più volte, velocemente.
Sbarre.
Gli bastò questo: era ancora lì.
Cercò di trattenere il pianto che si sentiva bruciare in gola.
Merlino, gli uomini non piangevano. Mai. Tossì rumorosamente

"Non sono più un uomo. Non sono più niente."

 

Le riflessioni di Sirius la notte in cui trova la forza di evadere dalla sua prigionia, fisica e morale.

(831 parole, pubblicata 19/02/12)

«Perchè ti stai truccando?»
«Stiamo per uscire».
«Stiamo per andare a torturare un uomo e sua moglie».
Bellatrix finisce di pettinarsi i capelli e abbandona la spazzola sul ripiano prima di voltarsi a guardarmi.
«Appunto».
Mia moglie mi sorride.

(1291 parole, pubblicata 14/02/12)

Monster di Ele-Black

"Lo hai capito, ora. Non sei il cattivo, e non lo sei mai stato."

 

Remus combatte contro la sua maledizione.

(318 parole, pubblicata 18/02/12)

Noi ci apparteniamo di Vi_

James Potter, anche se perennemente rifiutato dall'ambiziosa Lily, ancora spera in un possibile amore.

(159 parole, pubblicata 16/02/12)

Sogno Irrealizzato di Vi_

L'amore di Harry e Ginny ha superato molto ostacoli. Ma non è sempre stato così. Cosa provava la piccola Ginny quando Harry non la considerava minimamente?

(96 parole, pubblicata 16/02/12)

Cupido fa la calza di Alektos

“James, che succede?”, chiese, “Stai male?”

Questi lo guardò con gli occhi sbarrati ed evitò un qualsiasi contatto con la mano di Sirius che cercava di afferrarlo per farlo smettere di tremare. Black lo aveva già visto così prima d’ora.

Passarono diversi secondi e come James si fu ripreso leggermente, non senza sforzo, parlò. (11770 parole, pubblicata 15/06/08)

Di fuoco e pietra di Winterfell

Quando una separazione è inevitabile, tante sono le incomprensioni, i sentimenti celati per anni, le parole mai dette che scivolano via, liberatori e dolorosi.

“Godric” sussurrò l’uomo dai capelli neri con un finto sorriso che lasciava trasparire odio, impotenza, dolore.
“Immaginavo che saresti venuto” L’uomo vestito di rosso lo guardò con i suoi profondi occhi castani, il viso corrugato in un espressione tesa, implorante. “Salazar”

(1592 parole, pubblicata 18/10/11)

Raggio di sole di sophie

Una piccola discussione in casa Lovegood, subito dopo il funerale della mamma di Luna.

(1061 parole, pubblicata 23/11/11)